Buccellato vegano

Buccellato vegano
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrPrint this pageEmail this to someone

Il buccellato siciliano, chiamato in dialetto “cucciddato”, è un dolce tipico della tradizione molto ricco di sapori semplici e naturali preparato nel periodo natalizio.

La sua forma risale al pane romano, ovvero la “bucella”, dall’aspetto di una ciambella che gli imperatori romani spartivano alla popolazione durante le feste e ai gladiatori durante gli incontri.

La ricetta originale prevede la presenza di strutto e uova ma questa versione del buccellato vegano non ti deluderà affatto! La frutta essiccata, la frutta secca, i canditi e il profumo delle spezie stuzzicheranno il tuo palato!

Consigli per il buccelato vegano

  • Gli ingredienti devono essere dosati e compatti prima di essere assemblati. Assicurati soprattutto che la pasta frolla sia ben fredda prima di stenderla.
  • Questo è un dolce che si conserva per parecchi giorni se chiuso in un contenitore ermetico. Avvolgilo prima nella carta forno e lascialo in un luogo fresco ed asciutto.

 PORZIONI: 10/12 porzioni     ¦    COSTO: medio   ¦   DIFFICOLTÀ: media

Ingredienti buccellato vegano

Per la pasta frolla

  • 400 g di farina di farro bianca o grano tenero di tipo 1
  • 100 g di farina di riso
  • 16 g di cremor tartaro con un pizzico di bicarbonato o lievito per dolci
  • un pizzo di sale
  • 5 g di curcuma
  • 1 gr di vaniglia
  • 120 g di zucchero di canna chiaro
  • 100 g di margarina morbida senza olio di palma o burro di soia
  • 160 g circa di bevanda vegetale senza zuccheri aggiunti

Ingredienti per la farcitura del buccellato vegano

  • 200 g di fichi secchi morbidi
  • 100 g di uva passa
  • 100 g di gocce di cioccolato fondente
  • 50 g di pistacchi
  • 200 g di mandorle
  • 100 g di scorza d’arancia candita scorza di un limone grattugiata
  • cannella q.b.
  • 6 chiodi di garofano
  • zenzero e cardamomo in polvere q.b.
  • 300 g di marmellata di arance amare

Per decorare

  • sciroppo di riso o malto q.b.
  • frutta candita per decorare

Procedimento buccellato vegano

Per la farcitura

Metti in ammollo i fichi secchi e l’uvetta almeno mezz’ora, strizzali per bene e crea una pasta frullandoli con un tritatutto e tosta le mandorle e i pistacchi in un pentolino antiaderente.

Unisci la marmellata alla pasta di fichi secchi e uvetta, la frutta essiccata e tritata, le gocce di cioccolato fondente, la scorza di arancia candita tagliata a dadini e i chiodi di garofano tritati finemente o ridotti in polvere. Crea un composto morbido ma compatto da poter lavorare facilmente con le mani. Se necessario aggiungi poca acqua.

Procedimento per la frolla vegana

Nella ciotola della planetaria, con lo strumento a foglia (chiamata anche K) unisci e la margarina vegetale morbida, lo zucchero e la bacca di vaniglia. Aziona la planetaria a media velocità e versa poco per volta la bevanda di soia continuando fino a quanto gli ingredienti si saranno ben amalgamanti.

Setaccia le farine con il cremor tartaro ed il bicarbonato. Aggiungi la curcuma, la scorza di limone e un pizzico di sale miscelando per bene. Versa in tre tempi la farina nella planetaria e aziona a media velocità fino ad ottenere un impasto morbido e compatto.

Trasferisci l’impasto sul piano di lavoro infarinato, lavoralo velocemente con le mani per renderlo compatto e, se troppo morbido, aggiungi un velo di farina. Molto probabilmente la frolla risulterà ancora morbida, ma una volta messa in frigo a riposare dovrebbe compattarsi. In caso, al momento di stendere la frolla aggiungi la farina poco per volta. Tutto dipende dalla farina che utilizzerai perché ognuna di essa è in grado di assorbire i liquidi diversamente.

Avvolgi il panetto di frolla prima su carta forno e poi con pellicola trasparente e lascia riposare in frigo almeno due ore o meglio una notte intera. In alternativa lascialo in freezer circa 40 minuti. La frolla deve risultare fredda ma non congelata.

Appena sarà pronta, infarina il piano di lavoro e stendila creando una forma allungata e rettangolare dello spessore di poco più di un centimetro. Forma un cilindro allungato con la farcitura di frutta secca e ponilo al centro della frolla, lasciando uno spazio libero di frolla di 3 cm in entrambe le estremità.

Chiudi avvolgendo il ripieno per formare un salsicciotto. Allunga con le mani assicurandoti che il ripieno non fuoriesca e forma una ciambella chiudendo le due estremità ed elimina la frolla in eccesso.

Adagia il buccellato vegano su vassoio o sulla stessa teglia rivestita da carta forno, che andrà in cottura, e lascia in congelatore circa mezz’ora, fino a quando sarà compatto ma non congelato.

Nel frattempo preriscalda il forno a 180°C statico. Prima di infornare, con l’aiuto di una forchetta incidi il buccellato vegano passando i lembi proprio graffiando la superficie della frolla (si deve intravedere il ripieno) oppure “pizzica” la frolla con una particolare pinza seghettata adatta.

Spennella il buccellato vegano con della bevanda vegetale e inforna a 180 °C per circa 20/30 minuti e controlla continuamente la cottura per evitare che si bruci.

Appena sarà pronto spalma un velo di sciroppo di riso reso fluido pochi secondi al microonde, o bagnomaria, e inforna di nuovo per altri 5 minuti. Guarnisci subito con la frutta candita.

 

 

 

 

 

Riepilogo
recipe image
Ricetta
Buccellato vegano
Chef
Pubblicata il
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrPrint this pageEmail this to someone