Pizza con lievito madre

Pizza con lievito madre

Ecco il classico piatto del sabato sera in compagnia dei tuoi amici! Perché non preparare un pizza party  gustoso nella tranquillità di casa con una sana pizza con lievito madre? La qualità della farina e del lievito madre è il segreto per la riuscita di una fragrante pizza che puoi scegliere a seconda della consistenza che più ti piace.

Una farina 100% integrale non ti garantirà una lievitazione consistente ma in termine di salute è sicuramente la più indicata. Se proprio non vuoi rinunciare alla sofficità allora ti consiglio una farina di semola o di kamut o farro, facilmente reperibili nei comuni supermercati.

Io ho utilizzato una farina di Timilia 100% integrale per ottenere una pizza un po’ più sottile e un gusto decisamente rustico che con questi ingredienti si sposa benissimo.

Per la tua pizza con lievito madre sbizzarrisciti con le farine che preferisci ma il consiglio è: NO ALLA FARINA 00! SI INVECE A: farina di grano duro, integrale biologico o di grani antichi e lievito madre! Non te ne pentirai 😉

Ingredienti pizza con lievito madre

  • 500 g di farina Margherito
  • 35 g di lievito madre essiccato o 150 g di quello fresco o 2 g di lievito di birra fresco
  • 10 g di sale
  • 300 – 350 g circa di acqua tiepida (per pizza in teglia)
  • 10 – 15 g di olio EVO

Procedimento pizza con lievito madre

Disponi la farina in una planetaria oppure realizza una fontana su una spianatoia. Aggiungi il sale e lievito e inizia ad impastare. Se utilizzerai il lievito di birra fresco questo verrà aggiunto solo a fine impasto.

Versa l’acqua poco per volta fino a quando l’impasto non avrà assorbito quella necessaria. Controlla la temperatura dell’acqua con un termometro da cucina o semplicemente prova ad immergere un dito. L’acqua deve risultare leggermente tiepida.

Appena gli ingredienti saranno ben amalgamati versa l’olio e impasta. Il risultato deve essere morbido, elastico,  idratato ma non appiccicoso.

Se vuoi utilizzare il lievito di birra prendilo con la punta delle dita e aggiungilo impastando bene.

Controlla la temperatura dell’impasto che deve essere di circa 24°C. A questo punto lascia riposare su un tagliere di legno per 20 minuti coperto da pellicola trasparente e, successivamente, riponila in una ciotola unta d’olio sempre avvolta nella pellicola trasparente e un plaid.

Fai lievitare in un luogo caldo e senza spifferi d’aria (anche vicino al termosifone o dentro il forno spento) circa due ore o fino al raddoppio del volume e riponi in frigo 24 ore per la fase di maturazione. Se hai fretta puoi utilizzare l’impasto dopo la lievitazione ma il risultato, anche se soddisfacente, non sarà lo stesso di quello di un impasto lasciato maturare.

Riponilo fuori dal frigo e aspetta altre due ore per raggiungere la temperatura ambiente. Nel frattempo preriscalda il forno a 200°C.

Ungi una teglia di olio Evo e stendi l’impasto allargandolo con la punta delle dita, senza strappare la pasta. Aggiungi il condimento, le spezie e aromi a piacere come il rosmarino, un pizzico di sale e un filo di olio e inforna la pizza con lievito madre a 200°C a forno statico, fino a quando sarà dorata. I tempi di cottura dipendono dalla potenza del forno e dalla grandezza della teglia.

 




error: Copyright © 2017. Natural Vegando - All Rights Reserved