fbpx

Come realizzare un uovo di Pasqua al cioccolato

Come realizzare un uovo di Pasqua al cioccolato

Realizzare un uovo di Pasqua al cioccolato è davvero semplice se si mettono in atto alcuni accorgimenti e tecniche per ottenere un risultato perfetto! Realizzare un uovo di Pasqua in questo modo diventerà una gioia per i tuoi bambini che riceveranno uno dei simboli per eccellenza del periodo pasquale.

L’uovo di Pasqua al cioccolato assume una connotazione diversa a seconda delle decorazioni che si vogliono applicare, rendendolo personalizzabile e sempre diverso.

Cosa bisogna sapere per realizzare un uovo di Pasqua al cioccolato?

È fondamentale applicare la tecnica del temperaggio quando si lavora il cioccolato, anche per realizzare i cioccolatini, le praline, le decorazioni e le uova di Pasqua.

Cos’è il temperaggio del cioccolato? 

Per temperaggio si intende quella tecnica che permette al burro di cacao presente all’interno del cioccolato di precristallizzare e ritornare allo stato cristallino e stabile. Un cioccolato temperato correttamente potrà essere modellato assumendo la forma dello stampo in pochi minuti, diventando lucido, croccante e amabile al palato.

Il cioccolato deve essere continuamente mescolato con una spatola in acciaio o silicone mantenendolo sempre in movimento fino a quando raggiungerà la temperatura corretta. Solo dopo potrà essere colato negli stampi o modellato per creare le decorazioni.

Ti sei mai chiesta come mai si forma una patina bianca sulla superficie del cioccolato?

La patina bianca sulla superficie del cioccolato è dovuta all’affioramento del burro di cacao che, trovandosi a contatto con temperature errate, ha fatto fuoriuscire il burro di cacao.

Cosa fare in questi casi? Innanzitutto il cioccolato non è andato a male ma si deve sciogliere e riportare alla temperatura di precristallizzazione del burro di cacao che varia a seconda della tipologia di cioccolato:

  • Il cioccolato fondente, dopo averlo fuso intorno ai 50°C, deve essere riportato alla temperatura di 30/31°C.
  • Il cioccolato al latte, dopo averlo fuso intorno ai 45°C, deve essere riportato alla temperatura di 29/30°C.
  • Il cioccolato bianco, dopo averlo fuso intorno ai 45°C, deve essere riportato alla temperatura di 28/29°C.

La stessa regola è da applicare sia al cioccolato fondente, al latte e bianco che nel cioccolato vegan che mantiene comunque la presenza del burro di cacao ma non prevede, come nel caso del cioccolato bianco e al latte, la presenza di latte in polvere.

Quali sono le tecniche da applicare per temperare il cioccolato?

Esistono diversi metodi per temperare il cioccolato:

METODO I
Il cioccolato, dopo essere stato sciolto alla temperatura richiesta, viene colato in lastre di marmo o acciaio e spatolato continuamente per far scendere la temperatura. Questa è una delle tecniche più tradizionali e scenografiche spesso utilizzate negli show cooking o nei laboratori di pasticceria.

METODO II
Detto anche per inseminazione. Si mette da parte 1/3 del cioccolato previsto mentre la restante parte si scioglie alla temperatura adatta. A questo punto viene versato il cioccolato in pezzi molto piccoli e mescolato continuamente per raffreddare la massa di cioccolato rapidamente, ottenendo così la temperatura desiderata.

METODO III
Si ottiene raffreddando il cioccolato (mantenendolo sempre fluido) e riportandolo alla giusta temperatura scaldandolo pochi secondi al microonde.

Dopo aver accennato i punti più importanti che riguardano la lavorazione, prima di realizzare un uovo di Pasqua al cioccolato leggi i miei consigli!

Consigli per realizzare un uovo di Pasqua

  • Sciogli il cioccolato al microonde in contenitori di plastica adatti alle alte temperature. Questo materiale distribuisce il calore uniformemente agevolando e velocizzando il procedimento.
  • Per raffreddare velocemente il cioccolato fuso puoi trasferirlo in una ciotola capiente di vetro.
  • Mescola sempre il cioccolato durante lo scioglimento al microoonde ad intervalli regolari. Eviterai di bruciarlo.
  • Pulisci bene gli stampi in policarbonato con alcool alimentare prima di utilizzarli. Ciò eviterà che la superficie del cioccolato risulti opaca.
  • Prepara tutto l’occorrente prima di iniziare a lavorare perché le fasi di lavorazione dovranno essere veloci e precise.
  • Sciogli una quantità importante di cioccolato e con quella che ti avanza prepara delle decorazioni da utilizzare e conservare per i prossimi dolci.
  • Evita di utilizzare quantità importanti di coloranti alimentari o realizza piccoli decori.

Ingredienti e attrezzature per realizzare l’uovo di Pasqua

  • 1 kg di cioccolato ridotto in piccoli pezzi
  • Uno stampo in policarbonato delle dimensioni desiderate
  • Teglia rivestita da carta forno della dimensione adatta allo stampo utilizzato
  • Spatola in plastica rigida o acciaio
  • Ciotole capienti
  • Spray raffreddante per il cioccolato (facoltativo, per unire le decorazioni)
  • Coloranti alimentari liposolubili (facoltativo, per le piccole decorazioni) o pasta di zucchero colorata
  • Piedistalli in plastica o cartoncino per posizionare le uova

Procedimento per realizzare un uovo di cioccolato

Pulisci gli stampi accuratamente passando un batuffolo di cotone imbevuto di alcool alimentare.

Fodera una teglia con carta forno emetti da parte.

Sciogli il cioccolato al microonde avendo cura di mescolarlo ad intervalli regolari per tenerlo sempre in movimento ed evitare di bruciarlo. Appena sarà del tutto sciolto (arriva al massimo alla temperatura di 50 C° per il fondente e 45 C° per il latte e il bianco) riporta il cioccolato fuso alla temperatura corretta (ricorda 31 C° per il fondente, 29 C° per il latte, 28 C° per il bianco) utilizzando uno dei metodi sopra elencati e versa una quantità generosa di cioccolato sugli stampi.

Temperaggio cioccolato bianco vegan
Temperaggio cioccolato bianco vegan

Versa il cioccolato sugli stampi quasi fino all’orlo e capovolgi immediatamente lo stampo su una ciotola o teglia capiente per far colare il cioccolato in eccesso.

Riempimento degli stampi in cioccolato bianco vegano
Riempimento degli stampi in cioccolato bianco vegano

Scuoti gli stampi e pulisci i bordi con la spatola.

Colatura del cioccolato bianco vegano
Colatura del cioccolato bianco vegano

Adagia gli stampi rivolti verso il basso su una teglia rivestita da carta forno e lascia raffreddare in frigo.

Capovolgimento stampo
Capovolgimento stampo

Appena il cioccolato sarà tirato in superficie cola nuovamente dell’altro abbondante cioccolato fondente sempre alla temperatura di temperaggio ed elimina l’eccesso capovolgendo lo stampo su una ciotola. Elimina l’eccesso e lascia raffreddare del tutto in frigo su una teglia rivestita da carta forno.

Appena il cioccolato sarà completamente precristallizzato noterai che si staccherà facilmente dallo stampo e la superficie risulterà lucida e liscia.

Uova di cioccolato bianco vegano pronti per essere assemblati
Uova di cioccolato bianco vegano pronti per essere assemblati

Per unire le due estremità dell’uovo di Pasqua riscalda una padella antiaderente, passa pochi secondi un guscio e unisci all’altro esercitando una leggera pressione. Adesso è pronto per essere decorato come più ti piace!

Per inserire delle decorazioni in cioccolato metti uno spuntone piccolo di cioccolato temperato, posizionalo nella parte desiderata e spruzza lo spray raffreddante in mezzo. Il cioccolato si solidificherà all’istante attaccando la decorazione perfettamente.

come realizzare un uovo di Pasqua

Per inserire le decorazioni in pasta di zucchero basta inumidire leggermente la decorazione con un pennello d’acqua e adagiare esercitando una leggera pressione.

 

come realizzare un uovo di Pasqua

 

Vuoi saperne di più sul cioccolato? Leggi l’articolo sulle differenze tra cacao crudo e cioccolato!

Riepilogo
Ricetta
Realizzare un uovo di Pasqua al cioccolato
Chef
Pubblicata il
Tempo di preparazione
Tempo totale